Für Ewig e’ lo spirito con il quale Gramsci intraprende la scrittura dei Quaderni dal carcere. La volonta’ di riflettere al di la del tempo in cui vive e della contingenza dei suoi affanni.

Senza pensare di creare qualcosa del genere in un blog, che e’ per sua natura costruito sull’istantaneo, vorrei pero’ provare a riflettere delle piccole cose che succedono, le piccole idee del quotidiano come se fossero staccate dal contingente, come se potessero restare oltre il tempo che viviamo ora e qui. Una preoccupazione che quasi sembra non avere piu’ nessuno.

Advertisements